August 31, 2020

August 17, 2020

January 13, 2018

Please reload

Post recenti

"Da Qin" Un nuovo modo di guardare l'antico

26/10/2018

Perché la Cina?

 

" La Cina ci permette di prendere le distanze dal pensiero da cui proveniamo, di rompere le sue filiazioni, di interrogarlo dal di fuori, al di fuori del suo impensato" (François Jullien, "Pensare l'efficacia in Cina ed Occidente").

 

Andiamo in Cina per vedere il nostro mondo con categorie di pensiero e con un approccio mentale assai diverso, apparentemente alternativo a quello alla base del nostro pensiero occidentale.

E' un sentire diverso perché nato da lingue e strutture mentali diverse: l'ideogramma e quindi il pensiero intuitivo sintetico da una parte, l'alfabeto e quindi il pensiero logico analitico dall'altra.

E' una visione del mondo che ci può aiutare a saperne di più su di noi ed a conoscerci meglio ma che sarebbe meglio definire come complementare alla nostra. Come scriveva Niels Bohr, premio Nobel per la fisica degli anni venti e profondo conoscitore anche dei princìpi metafisici cinesi, tanto da mettere il simbolo del Tao nel suo stemma: “L'opposto di una dichiarazione corretta è una dichiarazione falsa. Ma l'opposto di una verità profonda può ben essere un'altra verità profonda.”

"Da Qin, guardare Roma con gli occhi del Feng Shui" è un percorso che attraverso una serie di visite guidate in alcuni monumenti e luoghi di rilevante valenza storico archeologica, ci porta ad osservare il mondo della Roma antica e da lì il nostro mondo contemporaneo, alla luce dei princìpi della metafisica cinese e più in concreto attraverso i princìpi del Feng Shui.

"Da Qin" significa la "Grande Cina", che è come i cinesi pensavano a Roma, un grande impero simile al loro all'altro capo del mondo.

Le relazioni dirette tra Roma e la Cina, seppur rese difficili e discontinue a causa delle enormi distanze, trovano testimonianza in una serie di episodi tramandati dalle fonti letterarie sia romane sia cinesi. Erano tuttavia molto più consistenti i contatti indiretti dovuti agli intensi scambi commerciali attraverso la "Via della Seta" e di cui rimane traccia nei prodotti scambiati, in particolare la seta, da cui deriva il nome di "Paese dei Seri" o "Serica" con cui i romani chiamavano la Cina.

Tra i due mondi riscontriamo caratteri molto simili, sia nella struttura organizzativa della Società e dello Stato e sia in alcuni aspetti filosofici e culturali. Confucianesimo e Stoicismo, struttura della famiglia, dell'organizzazione burocratica ed amministrativa, architetture (domus romana e casa cinese), sono esempi di forte corrispondenza tra le due civiltà.

E' un sentire comune che nasce dall'evolversi del pensiero a partire dal sentirsi parte della Natura e dall'osservazione attenta dei suoi fenomeni. Un esempio di come seguendo i princìpi naturali e le sue leggi si pervenga ed esiti tra loro coerenti anche stando ai due poli opposti del mondo.

Da Qin si articola su una serie di visite a monumenti, luoghi storici e naturalistici di Roma e non solo, analizzati con i principi del Feng Shui. Un 'occasione per mettere a confronto vecchi e nuovi significati, riflettere da punti di vista nuovi e differenti, interrogarsi sul nostro passato per comprendere l'oggi.

I primi due appuntamenti riguardano il Pantheon, Campo Marzio ed il Mausoleo di Adriano; il secondo la Villa Gregoriana a Tivoli. In preparazione un appuntamento sulle origini di Roma (La Montagna ancestrale) ed un altro sul barocco romano.

 

 

Condividi su Facebook
Please reload

Seguici
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook Basic Square

Ludovico Bisi

Architetto

Via Vincenzo Petra 300,

00126, Roma, Italia

TELEFONO

0039 340 9568724

  • Facebook Social Icon
  • LinkedIn Social Icon

Pagina web realizzata da Ludovico Bisi

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now